UNDERSHIELD, l’intimo tecnico Made in Italy

Come vi sentite quando dopo appena 5 minuti di jogging la vostra maglietta è già completamente fradicia??

In questi giorni mantenere l’allenamento non è facile, il caldo attanagliante è qualcosa di insopportabile e le ore disponibili durante le giornata per godere di un pò di frescura in questa classica torrida estate sono pochissime.

Di solito in questo periodo, puntare la sveglia prestissimo è l’ideale, oltre che per ritagliarsi uno svago quotidiano con dell’attività fisica, anche per assaporare la tranquillità del momento più calmo della giornata dove il sole è presente già prestissimo, di gran lunga già molto prima rispetto al resto del mondo.

La mattina presto il clima è fresco ma nonostante ciò ho notato che sin dai primi minuti di attività, la fronte gronda comunque già dopo pochi istanti tanto da inzuppare la maglietta che fastidiosamente, appesantendosi, si appiccica al petto…

Ho sempre sostenuto che l’attrezzatura e il vestiario tecnico e di qualità, quando ci troviamo in ambiente outdoor, è assolutamente una componente fondamentale, e quando parlo di vestiario voglio sottolineare anche l’importanza dell’intimo. Esso è lo strato che entra in contatto con la nostra epidermide la quale ha il compito di regolare gli impulsi che le migliaia di ghiandole sudoripare ci inviano quando siamo in movimento.

La funzione dell’intimo è quella di regolare l’azione di massa di queste minuscoli ghiandoline presenti sulla cute, capaci di espellere dal nostro corpo per ogni ora di attività fisica, fino ad 1 litro e mezzo di liquidi. Un litro e mezzo non è poco, se ci fermiamo un’istante a pensare, è come rovesciarsi un bottiglia d’acqua addosso il che significa ritrovarsi completamente bagnati dalla testa ai piedi… E infatti, quando usciamo a fare una corsetta, è sostanzialmente quello che succede (almeno da aprile ad ottobre)!!!

E qui capiamo la mission di UNDERSHIELD, un marchio tutto italiano che utilizzando tecnologie avanzate grazie ad una combinazione di fibre che garantiscono leggerezza, traspirabilità e isolamento (Carbon Energized Fiber). L’azienda, vantando di un’approfondita esperienza in ambito tessile, si è concentrata per creare un prodotto capace di aiutare la termoregolazione al fine di migliorare la prestazione sportiva.

Utilizzando questi capi anche in alta montagna, dove la temperatura è decisamente più bassa, la termoregolazione di cui parlavo poc’anzi si sente eccome! Il calore prodotto dal corpo sotto il pile e la giacca a vento durante la camminata o la scalata viene trattenuto mentre la fastidiosa condensa che ci fa sempre infreddolire fuoriesce attraverso un ottimo deflusso. Viceversa quando si è fermi questi capi tengono calda la pelle è il corpo.

Ho utilizzato i capi Undershield anche durante il mio “From Lake To Lake” (la traversata della Lombardia) e mi sono sentito coccolato da questi ottimi prodotti. Durante questa avventura ho potuto apprezzare anche la loro leggerezza e oltre all’ottimo lavoro che hanno fatto per tenermi sempre termoregolato.

Durante il “From Lake To Lake”

I capi che ho utilizzato:

Per approfondire ecco i link dei prodotti:

Maglietta a maniche corte HERO

Canotta tecnica traforata MESH

Calza tecnica compressiva PUSH

Calzini da trekking tecnici SKY SHORT

Seguimi sui social e inscriviti alla newsletter sul sito www.davidecanil.com per rimanere aggiornato su tutte le novità:

Rispondi